CIAO ITALIA 2.0 a MALTA EXPO 2017 una nuova opportunità

 Portare ogni giorno nelle cucine dei nostri clienti le eccellenze del mercato food Italiano è la nostra missione, la grande passione con cui svolgiamo il nostro lavoro è ciò che ci contraddistingue nella distribuzione alimentare italiana.

L’ECCELLENZA È LA NOSTRA MISSIONE

CIAO ITALIA 2.0 a WESTIA 2017 - Fiera della Grecia Occidentale a Patrasso (Grecia)

CIAO ITALIA 2.0 Associazione dei Ristoranti Italiani nel mondo e Produttori “Made in Italy” ha partecipato dal 1 al 3 di aprile u.s. su invito della Commercio Italo-Ellenica di Atene, alla 2° Fiera della Grecia Occidentale WESTIA 2017 (www.westia.gr) presso lo Stadio Pampeloponnisiako di Patrasso.

Insieme a CIBUSALENTO “Associazione di Ristoratori Salentini” ed APODIAFAZZI “Circolo Culturale Greco–Calabra”, ha presentato prodotti Made in Italy di qualità della tradizione italiana in stand espositivi.

Le Associazioni Italiane hanno avuto voce alla Conferenza inaugurale, ringraziando la Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene per l’opportunità concessa, ribadendo la vicinanza tra Italia e Grecia, non solo dal punto di vista geografico e culturale, ma anche commerciale.

“Una eccellente iniziativa commerciale – afferma Lorella Del Grosso Presidente CIAO ITALIA 2.0 - per la Ristorazione e le Aziende Italiane, di promozione verso le regioni della Grecia Occidentale e le Isole Ionie a forte connotazione turistica. Una occasione favorevole per l’apertura di nuovi mercati per tanti piccoli imprenditori nel campo del settore del turismo e della ristorazione.

La nostra partecipazione è stata fortemente voluta dalla Camera di Commercio Italo – Ellenica e da S.K.E.A.N.A. “Associazione Professionale di Ristorazione e Attività Ricreative”, per rappresentare egregiamente l’Italia nel settore agro-alimentare e della ristorazione.

L’obiettivo della nostra presenza è di creare una fattiva collaborazione con le associazioni greche del settore enogastronomico e del turismo attraverso lo scambio di idee, esperienze ed informazioni. Progettare con le imprese forme di cooperazione e joe venture.

Una menzione speciale va

* al cav. Ioannis Tsamichas Presidente della Camera di Commercio Italo Ellenica di Atene, sensibile alle problematiche dell'Italian Sounding, della qualità dei prodotti made in Italy e della vera ristorazione Italiana in Grecia che durante la Conferenza tenutasi in occasione dell’inaugurazione di WESTIA 2017, ha sottolineato l’importanza delle relazioni commerciali tra i due paesi, evidenziando il ruolo dell’Italia in qualità di primo partner commerciale e quello della Camera di facilitatore di questo rilevante interscambio.

* al dott. Panos Vamvakaris Direttore della Camera di Commercio Italo Ellenica di Atene, profondo conoscitore del paese Italia, che è intento a creare una rete duratura di formazione e di collaborazione Italia – Grecia.

* al dott. Giorgos Kotopoulis Presidente di S.K.E.A.N.A. e WESTIA, che condivide le affermazioni del Pr. Ministro della Cultura e del Turismo, Pavlos Geroulanos, sulla importanza dei prodotti certificati per ogni campo dell'industria alimentare”.

Abbiamo portato dalla Puglia vini, pasta, olio, prodotti ittici e salse:

* Vini “Le Vigne di Sammarco” di Cellino San Marco Premiato medaglia d’Oro al Concorso Internazionale del Vinitaly 2014, Grande Medaglia d’ Oro al Concours Mondial de Bruxelles 2014 - Produzione di Negroamaro, Primitivo, Uve di Troia, Salice salentino, Rosato del Salento, Chardonnay, Malvasia.

* Pasta fresca di “Tutta un’altra Pasta” di Monopoli (BA) – Produzione con paste all’uovo ripiene di pesce, carne, formaggi, verdure; orecchiette baresi, gnocchi, strozzapreti e le classiche.

* Olio di semi Biologico di “Gusti Italia”di Brindisi - Produzione di Extra Vergine di Oliva, Lino, Sesamo, Cartano, Canapa, Zucca, Girasole, Soia, Canola, Germe di Mais, Mandorla, Noce, Nocciola

* Carpacci di pesce crudo “Lo Scoglio” di Polignano a Mare (BA) - Varietà in lingotti tonno, pesce spada, salmone , spigole per sushi e sashimi; pesce fresco locale, allevato, fresco importato, ostriche e molluschi, crostacei, frutti di mare specialità pronte, congelato.

* Salse composte per carpaccio “La locanda di Gaia” di Pezze di Greco (BR) Varietà di riduzioni di vino, aceto, olio aromatizzato e ganache al cioccolato.

Il Presidente

Lorella Del Grosso

  • Bienesse
    - Fichì: il tuttofrutto 100% succo
    - Integratore alimentare Fichì
    - Fichì oil: olio purissimo di semi


  • - Risotto con fichi d'india
    - Coctail di succo di fichi d'india


  • - Il carrettino personalizzato di Fichì

Tutte le Condrate portano in Germania - Monopoli (BA) Puglia - Italia

L’evento nasce dalla volontà concreta di creare sistema e sviluppo sul territorio monopolitano con una partnership continuativa tra gli attori dell’evento:

-    Società “La locanda dello chef Serio srl” che vanta trenta anni di esperienza nel settore enogastronomico e promotore all’estero con agenzia di rappresentanza  di prodotti del Made in Italy.

-   CIAO ITALIA 2.0 settore SELEZIONE ITALIAper la selezione dei prodotti Mediterranei e Biologici Made in Italy. Svolge attività di ricerca in tutta Italia di prodotti enogastronomici ed agro alimentari da proporre e garantire al cliente sia per il rapporto qualità/prezzo, che per la genuinità, i metodi di lavorazione e la serietà del produttore.

-   Masseria Spina srl, con il suo complesso monumentale Masseria Fortificata Spina (XI-XVIII), luogo denso di storia, inserito in sette ettari di ulivi secolari e avvolto in un’atmosfera unica e rara, ricco di segni antropici nei vari ipogei, dove si riscontrano tracce di frequentazione abitativa, manifatturiera e religiosa.

Una “TOTAL ACTION nel settore enogastronomico, turistico e culturale del territorio monopolitano. Alle aziende e ai produttori enogastronomici si offre l’opportunità di rappresentanza e/o di consolidamento sul mercato tedesco, terreno di conquista di settori di mercato come i prodotti e la cucina tipica  nonché canali preferenziali sul mercato tedesco.

Il progetto ambizioso che vogliamo portare avanti – dichiara la dott.ssa Lorella Del Grosso Presidente di Ciao Italia 2.0 Associazione di Ristoranti Italiani nel mondo e Produttori del made in Italy  – è la realizzazione di un’azione di sistema per valorizzare al meglio l’agroalimentare, l’enogastronomia, la cultura e il turismo in Italia. L’evento parte non a caso dal territorio pugliese che si colloca ai vertici dell’offerta turistica ed enogastronomia per il mercato tedesco. Solo nel 2015, con più di 120mila arrivi e 678mila pernottamenti, la Germania ha continuato a essere il primo mercato turistico di riferimento per la Puglia. Una grossa attenzione sarà dedicata alle specialità del territorio di Monopoli, alla dieta mediterranea, ai prodotti Biologici, protagonisti saranno le eccellenze di Monopoli e della regione Puglia. Si vuole offrire l’immagine di una Italia che cambia al passo con i tempi, che integra le diverse culture, ma sempre nel solco della tradizione, del gusto, dell’eleganza, dell’ospitalità tutta italiana. Una esplosione di colori e sapori nell’esposizione e degustazione di prodotti enogastronomici ed agro alimentari del territorio.”

Perché la Germania?–  evidenzia Antonio Serio – In Germania è scoppiata l’Italia-mania. Il popolo tedesco non sa rinunciare ai prodotti Made in Italy. I prodotti italiani ormai sono una delle principali leve di marketing nei negozi tedeschi, per la moda, per la caffettiere e gli articoli da regalo, per la ristorazione e l’enogastronomia, come dimostra il boom di esportazioni. L’approccio al mercato tedesco richiede tempo, va fatta con diligenza, attenzione, professionalità e costanza. Il mercato tedesco è una grossa opportunità per i produttori di prodotti tipici tradizionali e biologici ma solo per coloro che sapranno definire un attento e intelligente piano di marketing da seguire attentamentee. Presto realizzeremo a Francoforte in Germania, un evento dove porteremo le aziende produttrici di eccellenza, a cominciare da quelle che hanno compreso l’opportunità che loro offriamo con il nostro progetto, accettando l’invito a Monopoli”.                                                                           

CIAO ITALIA 2.0 Congresso Novembre 2016 Marche

CIAO ITALIA 2.0 - Incontrandoci Febbraio 2016 - Marche

per lavorare tutti insieme,

ristoratori, gastronomi, e produttori del Made in Italy 

per sviscerare e far emergere

i principali argomenti da affrontare,

tra cui:

 

 

  • le problematiche che ci attanagliano giornalmente,
  • i suggerimenti e le proposte per la salvaguardia del Made in Italy,
  • radicalizzare il legame con il territorio, esaltando la qualità, con la tradizione e l’innovazione dei prodotti del Made in Italy,
  • come tutelare il talento delle risorse umane presenti nella ristorazione, nelle imprese artigiane e alla trasmissione generazionale nelle imprese familiari,
  • come proteggere la ristorazione italiana nel mondo,
  • le azioni necessarie per l’evoluzione della gastronomia italiana nel mondo oggi e per il futuro.

CIAO ITALIA 2.0 Arte della seduzione a tavola

Per Ciao Italia 2.0, Moreno Giusti è considerato il maestro dei segreti dell’accoglienza a tavola, pioniere in Italia della "arte della seduzione a tavola”, la filosofia della ristorazione abbinata alla cucina afrodisiaca. La cucina è atmosfera, passione, sensazioni forti ed emotivamente.
Ha seguito l'evoluzione storica dell'arte della seduzione a tavola, con particolare riferimento  alle leggende e credenze popolari  nel medioevo con storie di personaggi dell epoca che ne facevano regolarmente uso, con accenni medico scientifici in relazione al uso al componente alla ricerca di ricercatori tedeschi e impatto con ha avuto il tartufo sui maiali, sui popoli che ancora oggi in faccia delle regole vietate dalle legge fanno man bassa di uova anziché fiori e piante mitili, tuberi crostacei, larve, uccelli protetti e molto altro ancora, la componente olfattiva del cibo e impatto sensuale, gli ingredienti considerati afrodisiaci, la chimica in cucina e il relativo rapporto con il gusto per una coppia a tavola; questi sono alcuni esempi.
Arte della seduzione a tavola in un contesto di coppia per una cena intima dove la location la mise en pace il decoro i particolari il servizio i vini la musica i colori, i sapori e gli odori .
Il servizio, il portamento dei camerieri, la scenografia del luogo ed infine, ma non per ultimo, la presentazione del piatto dove la professionalità regna sovrana.

- Moreno Giusti con Paolo Bonolis: - Questo e' solo antipasto ... "Ciao Darwin" Canale 5 ci vediamo l’ 8 Aprile 2016... un abbraccio! … con Ciao Italia 2.0 Ristoranti Italiani nel Mondo e Produttori "made in Italy"
- Moreno Giusti, dopo aver vinto il concorso gastronomico nel 1994 di cucina afrodisiaca, il cui giudice di gara era lo chef Gualtiero Marchesi, ha ideato e registrato un marchio: "The chef aphrodisiac cuisine" in "L'arte della seduzione a tavola".

Novità sul fronte della Ristorazione Italiana all’estero e i Produttori del Made in Italy da CIAO ITALIA 2.0

La nuova organizzazione emanata il 15 ottobre 2015, da Lorella Del Grosso Presidente di Ciao Italia 2.0, ha l’obiettivo di dare sicurezza e sostegno ai Ristoratori Italiani e ai Produttori del Made in Italy, l’intento di creare con Ciao Italia 2.0 “Associazione dei Ristoranti Italiani nel mondo e Produttori Made in Italy” una comunità solida, che fornirà servizi fidelizzati con agevolazioni e innovazione (http://www.selezione-italia.it).

ESSERCI CONVIENE

In molti casi la cucina italiana all’estero propone pietanze non sempre in linea con la storia, la tradizione  e i dettami della reale cucina italiana. I ristoratori e rivenditori di prodotti italiani all’estero da parte loro incontrano non pochi ostacoli nel difendere e tutelare l’immagine del reale prodotto made in Italy.

Da questa ragione scaturisce la necessità di un rapporto diretto, costante e competente con l’associazione Ciao Italia 2.0, che assume la rappresentatività e la responsabilità per interloquire con gli organi politici preposti alla tutela e alla salvaguardia del made in Italy.

L’associazione Ciao Italia 2.0 si prefigge di incrementare e incentivare le esportazioni di materie prime nei mercati mondiali, combattendo l’italian sounding.

Per agevolare e incentivare la vera cucina italiana, l’associazione Ciao Italia 2.0 ritiene siano importanti continui corsi di aggiornamento per la conoscenza delle materie prime tradizionali legate ai vari territori regionali nazionali, addestramenti professionali continui di chef e maitre con professionisti di lungo corso, corsi di economia e gestione di impresa per i proprietari.

CIAO ITALIA 2.0 mira a essere l’eccellenza.

La cucina è passione, atmosfera, sensazioni forti e coinvolgenti. Per Ciao Italia 2.0, Moreno Giusti è il maestro dei segreti dell’accoglienza a tavola.

Moreno Giusti, ristoratore e chef, socio di Ciao Italia 2.0, si presenta così: “Amici colleghi ristoratori... produttori, amanti della buona tavola buongiorno. Ci accingiamo a varare esattamente come un transatlantico di lusso che sfida gli oceani più insidiosi quello che sarà sicuramente nel prossimo futuro la madre di tutte le associazioni Ciao Italia 2.0 da un passato illustre ad un presente ricco di novità e di prestigio. Io sono Moreno Giusti  ristoratore a Ferrara,  ho 54 anni e da almeno 40 indosso la giacca bianca del cuoco”.

Moreno Giusti ha ideato il marchio “arte della seduzione a tavola” con il quale si distingueva e divulgava la filosofia della ristorazione abbinata alla cucina afrodisiaca, è considerato il pioniere in Italia.

Tutto ha inizio dalla metà degli anni ‘80, sulla più grande nave passeggeri la Royal Princess, dove imbarcato come cuoco, ha realizzato i buffet di mezzanotte a tema per lo staff e gli attori della serie televisiva “Love Boat” ( la mitica nave dell’amore) proponendo con successo la cucina afrodisiaca e la seduzione a tavola.

Ha partecipato al primo Concorso Nazionale di Cucina Afrodisiaca, conquistando la prima posizione, tenutosi a Bologna e il cui presidente era il prestigioso Chef  Gualtiero Marchesi, attuale rettore dell’Alma.

I mass media hanno iniziato a interessarsi a lui, ospitandolo in televisione, in radio e nelle riviste specializzate di settore . Ha trasmesso in emittenti private le prime lezioni di cucina afrodisiaca, dagli antipasti al dolce con accenni storici e medico scientifici, creando i migliori abbinamenti per realizzare superbe portate.

Il progetto messo in essere dall’associazione Ciao Italia 2.0 ha evidenziato anche l’attenzione del Cav. Uff. Cosimo Lardiello del "Centro Renoir" di Taranto e direttore della "Marketing&Communication Strategies Group", che ha ritenuto voler affiancare l’attività della nuova associazione, per contribuire e apportare con la sua esperienza identità, valore e prestigio. Lardiello, è bene sottolinearlo, uomo di lunga esperienza nel settore del marketing e della comunicazione, nel corso della sua trentennale attività ha avuto modo di collaborare con organizzazioni e imprese importantissime nel panorama imprenditoriale e culturale del Paese, la sua attività si è estesa dalle prestigiose collaborazioni con la stampa estera e con le Università di Bari Lecce e Foggia alla F.I.C (Federazione Italiana Cuochi), A.m.i.r.a (Associazione Maîtres Italiani Ristoranti e Alberghi), alla valorizzazione di prodotti enogastronomici legati al territorio Italia.

Pertanto in qualità di presidente dell’associazione, ho concesso, in data 19 ottobre 2015, al Cav. Lardiello di ricoprire l’incarico di direttore culturale tecnico e organizzativo di eventi dei progetti preventivamente concordati con Ciao Italia 2.0.

Ciao Italia 2.0 Distributore Import a Mosca - Russia.

Export Made in Italy

Tra i prossimi programmi di Ciao Italia 2.0 vi è l’apertura di un distributore Import a Mosca - Russia. 

La risposta russa, alle pesanti sanzioni imposte dall'Europa e America da ormai un anno, si è concretizzata nell'embargo su gran parte dei prodotti agroalimentari provenienti dai Paesi UE. Del blocco delle importazioni ne hanno risentito in particolar modo i distributori/importatori nonché molte aziende italiane che hanno preferito svuotare i loro magazzini e chiudere l’attività in Russia, nonostante che sia considerato da tutti uno tra i mercati più interessanti. 

Il nostro progetto nasce in considerazione dell'importanza che rivestono in Russia i prodotti italiani, molto apprezzati dai consumatori appartenenti ai ceti urbani di livello medio/alto. 

Il Distributore Import avrà la forma di un consorzio di produttori per la distribuzione dei loro prodotti destinati al mercato interno russo. Graverà su ogni singolo produttore un investimento di piccola entità per i costi iniziali, suddiviso in base al numero dei partecipanti. Il consorzio sarà gestito anche con un punto di riferimento in Italia. 

Le attività saranno coordinate e regolate con iniziative comuni per lo svolgimento di determinate attività di impresa; oltre ad un magazzino si creerà un punto espositivo e di degustazione dei prodotti, anche utilizzando i locali dei ristoranti Italiani in Russia. 

Pertanto si invitano le aziende produttrici a manifestare il loro interesse al progetto.

 e-mail: professionisti_srp@hotmail.it     e-mail: ciaoitalia2.0@hotmail.com

Ciao Italia 2.0 - Intervista al Presidente

D . - Una donna a capo dei ristoratori, e passi per le Aziende?

L. – Lo so; sono lavori prevalentemente maschili, ma non si tratta di occupare il loro campo, bensì di tenere un’attività prettamente organizzativa, manageriale e di marketing. In tale attività uomini e donne, a mio parere e non solo, sono almeno pari.

D . – Mi spieghi sinteticamente gli obbiettivi di Ciao Italia 2.0, visto che esistono centinaia di associazioni simili.

L. – Ciao Italia 2.0 non solo è unica nel panorama, ma ha anche obbiettivi diversi. L’associazione mira ad essere l’eccellenza e non contare sul numero degli aderenti. Ciao Italia 2.0 consente l’iscrizione ai ristoranti di qualità e la cui cucina adopera prevalentemente prodotti made in Italy. I produttori devono attenersi ad una precisa filiera dettata da noi anche se più restrittiva della normativa europea.

D. – Brillanti proponimenti, ma la strategia dell’associazione è solo questa?

L. – Certamente no. Pensiamo ad incrementare ed incentivare le esportazioni nei mercati mondiali, specialmente combattendo l’italian sounding. Inoltre la concorrenza sostenuta dai Paesi competitor con aiuti di Stato (di fatto quelli fuori dal mercato comune europeo) e dalle multinazionali, potrà essere combattuta accorpando il made in Italy enogastronomico ed agroalimentare, alle eccellenze dell’Italia: cultura, bellezze naturali, conoscenza ed origine dei prodotti, fantasia e gusto del rischio. Sono tutti fattori che sintetizzano il Paese e rendono appetibile il suo stile e la sua accoglienza.

D . – E’ sicura che la nostra “accoglienza” sia oggi un valore?

L. – E’ sempre stato così, altrimenti sarà un nostro compito insegnarlo, o meglio, ricordarlo ai nostri concittadini, iniziando l’opera di acculturamento ai soci di Ciao Italia 2.0.

Ciao Italia 2.0 - Notificata presso le Ambasciate e Consolati‏

Questa associazione a livello centrale ha interessato i consolati e le ambasciate nel Mondo, anche attraverso il Ministero degli Esteri.

Ha ricevuto personalmente attestati di massima disponibilità rispetto ai responsabili locali di Ciao Italia 2.0.

Rimangono in attesa di ricevere da parte nostra i nominativi dei nostri rappresentanti.

Allo stato attuale noi abbiamo fatto la scelta di attendere le iscrizioni ufficiali dei soci e le loro individuazioni, alle nostre successive decisioni in merito ai nominativi da comunicare.

Si interessano pertanto chi ha la volontà di partecipare al progetto di Ciao Italia 2.0 di affrettarsi.

Il Presidente

Ciao Italia 2.0

Lorella Del Grosso 

Ciao Italia 2.0 - Novità per le Aziende

Abbiamo avviato una serie di contatti per le vostre esportazioni, anche con paesi extraeuropei. 

Abbiamo iniziato una trattativa sui prezzi dei prodotti che ordineranno. Resta inteso che i prodotti che ordineranno, secondo qualità, genuinità e convenienza, saranno, eccetto i campioni, da pagare prima della loro spedizione.

Stiamo trattando anche un evento conoscitivo, gustativo ed informativo.

Noi non stiamo con le mani in mano,

ma abbiamo bisogno delle vostre iscrizioni

non solo formali.